Calanducci (Nike) colpevole di aver denunciato un atto omofobo su Facebook viene sanzionato dagli amministratori del popolare Social Network

Dopo aver denunciato un atto di omofobia facendo screenshot, l’account Facebbok di Calanducci viene bloccato per 24 ore. 

Image

Accedere su fb e non poter mettere mi piace (cosa che amo), non poter commentare, non poter pubblicare nulla. E per di più c’era una motivazione: “Facebook ha messo in manutenzione il suo account per la rimozione di un post (era indicata una precisa foto, ndr) dal contenuto offensivo, violando il codice di condotta. Essendo la seconda volta che il suo account le viene messo in manutenzione, le viene inflitta la sanzione dell’interdizione delle principali funzioni del suo account (pubblicazione, commento e mi piace, ndr) e sono in corso di valutazione eventuali azioni legali. La informiamo, ove avverrà nuovamente una sua violazione del codice di condotta, che il suo account incorrerà nella sanzione massima: disabilitazione dello stesso e rimozione del profilo.”Mi sono macchiato di una violazione eccessiva: LA DENUNCIA DI UN COMPORTAMENTO OMOFOBO! Una discussione PUBBLICA di due soggetti che aveva un contenuto PALESEMENTE OMOFOBO. La mia colpa è stata quella di fare lo screenshot di quella discussione pubblica, di averla prima pubblicata in un gruppo chiedendo che la passassero alla persona offesa, in modo che li querelasse. Un ragazzo non appena vista la foto, sentendosi offeso e affermando che li volesse tanto incontrare per strada questi soggetti (per manifestare la sua offesa), alla mia proposta di pubblicazione sul mio account con relativo tag di costoro che hanno tenuto quel comportamento omofobo, in modo da poter manifestare il suo stato, ha acconsentito. A quel punto i ragazzi non stigmatizzando il loro comportamento e uno di loro continuando e rincarando, si sono attirati l’attenzione del biasimo pubblico. Fortunatamente i due si son ravveduti e pubblicarono una pubblica lettera di scusa e di chiarimento su quel comportamento (passo lodevole, ma a mio parere tardivo). Ieri mattina Facebook mi rivolge questo avviso e QUESTA SANZIONE PER IL MIO COMPORTAMENTO COLPEVOLE! S’è configurato llo straordinario fatto che chi avesse denunciato un comportamento omofobo dovesse subire delle restrizioni, chi invece quel comportamento l’avesse tenuto (COMPORTAMENTO OMOFOBO) fosse libero e senza alcuna restrizione. E TUTTO ATTRAVERSO UN GIUDIZIO SOMMARIO, SENZA COGNIZIONE DEI FATTI E SENZA POSSIBILITA’ ALCUNA DI DIFESA. Soltanto perchè dei fascistelli, supporter non di Nello Musumeci, ma di qualche aspirante onorevole all’Ars aveva segnalato in massa quel post. DUNQUE IL COMPORTAMENTO OMOFOBO, sebbene chiarito, RIMANEVA IMPUNITO, LA DENUNCIA ESPIAVA LA COLPA. E poi il modo di espiazione: UN BAVAGLIO A QUALSIASI LIBERA ESPRESSIONE PUBBLICA DEL MIO PENSIERO. Ma non solo. Ieri essendo pure il 31 Agosto, ultimo giorno di compilazione della domanda online della borsa di studio, come ho fatto fino a giorno 30, NON HO POTUTO DARE IL MIO QUOTIDIANO CONTRIBUTO DI ASSISTENZA ALLO STUDENTE. Cioè dovevo essere doppiamente cesso!A chi mi dice che ho sbagliato, che me la sia cercata ed è serio nel dirmelo, per carità poi non andate alle fiaccolate per Borsellino e Falcone, o vi meravigliate per le esternazioni omofobe pubbliche di berlusconi doverosamente stigmatizzate nei canali di informazione. SUVVIA SIATE PIU’ COERENTI e DEMOCRATICI DI FACEBOOK.

Ringrazio tutti coloro che mi hanno chiamato e mostrato in privato o pubblicamente la loro solidarietà. Una sola parola ma davvero sentita: GRAZIE!

 

Nicola Calanducci – Coordinamento Giurisprudenza- Associazione Nike 

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s